Copertina_Evento

“Appia: le piccole imprese delle meraviglie nascoste”

Un eccezionale incontro d’autore per inaugurare il 2017 del progetto Taras. Ad accomodarsi in cattedra per il quarto appuntamento degli open days del progetto StartTA è questa volta il giornalista e scrittore Paolo Rumiz. Martedì 31 gennaio, a partire dalle ore 17 presso l’ex Caserma Rossarol sede del Polo Universitario Jonico, l’editorialista di Repubblica porterà in riva allo Jonio il suo racconto della via Appia,
«l’idea che generò la linea e la linea si fece strada». Una via antica quasi come la nostra terra, simbolo di accoglienza e sviluppo, che Paolo Rumiz ha percorso a piedi, e raccontato nel testo edito da Feltrinelli “Appia”. Storia, storie, voci del passato, realtà del presente, ipotesi di futuro: la via Appia, spiega Rumiz, è il nostro giubileo, la nostra Santiago di Compostela, patrimonio da riscoprire e valorizzare, traiettoria o percorso che da sempre rende Taranto meta o terra di passaggio per uomini e merci. Una strada che unisce così turismo e attività produttive, come suggerisce il titolo della giornata di studi “Appia: le piccole imprese delle meraviglie nascoste”.
Con l’autore dialogheranno il professor Riccardo Pagano (Università degli Studi di Bari – Polo Universitario Jonico), il dottor Silvio Busico (Direttore Generale Programma Sviluppo) e il dottor Leonardo Giangrande (Presidente Confcommercio Taranto).

Articoli collegati